Pubblicato il

Hurt

Caro mio amato M.

Chi ce lo doveva dire

Che saremmo finiti

Così?

Da bimbi eri quello

Più debole, senza

Papà, con una madre

Poverina pure Lei

Che cercava di

Tirare davanti

Opprimendoti

Con il troppo

Amore

Crescendo

Eri quello più

Saggio

Che mi consigliavi

Quando facevo

Le immonde

Cappellate

Io sempre dietro

Alle donne

Tu a vagheggiare

L’amore eterno

Puro

Perfetto

E poi

Le notti

Assieme

A parlare

Di Libri

Musica

Sogni

A Finire

Videogiochi

A vedere

Film di quarto

Ordine

E poi

La tua presa

Di Coscienza

Perché tu ne hai

Una

A contrario mio

E il tuo distacco

Dal mondo nostro

Canada

Spagna

Irlanda

Stati Uniti

E ogni volta

Il Ritorno

Un chiodo

Nella Tua Bara

E chi ce lo doveva

Dire

Amato Mio M.

Che anche a causa

Di Una donna

Saresti Finito

Così

Dimezzato

Nello spirito

E

Nel corpo

E io accanto a

Te a dirti

Che

Damblé

E’ un momento

Una fase

Un Misero

Punto nero

Nella tua

Vita

Così

Possa

Colei

Che tutto

Commuove

Donare

A noi

Cristonatori

Una Vera

Serenità

Definitiva

Perché

Mio Amato

M.

Tu più di

Tutti

Sei il mio

Amato

E Protetto

Nonché

Sei il Prediletto

Fiolo

De

LA Bestemmia

(A M.D.L.B. Riprenditi, non è niente, passerà.)

2013-05-31 21.09.56

Annunci

Informazioni su dilallate

Ella è SEMPRE in agguato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...