Pubblicato il

Saturn

Riderai Amico Lettore

Riderai Stupenda Lettrice

Perché oggi

AH si

OGGI

Sono stato davvero

Il Prescelto

Una notte

Insonne

Un Risveglio

Con grande dolore

Di Spalla

E poi

Di Nuovo

In quel Posto

AMENO

Omen Nomen

Ovvero

Latrina

Senza la r

Sono Segni del Destino

E Intestino

E ti dissi che riderai?

Ebbene

Appena arrivato

Nel simpatico

Ed Ameno Posto

Lo stomaco

Si chiede

Cosa è che manca

E via

Di corsa in quel

Posto simpatico

Post Industriale

Ovvero

W.C. di una

Filiale

Riprendi fiato

E sudore

E via

A mettere a posto

Una Sfilza di cadaveri

Con Main Frame

E Circuiti

E Silicio

E quindi

Polvere

Dei Secoli

E mentre

Stai compiendo

Quasi

La fine del

Lavoro

La signora dice

“Ah poi sai?

Se passi qui…”

E mentre lo dice

Il P.C. Si spegne…

“Ecco, si spegne?

Come mai?”

E tu

SI TU

Vorresti

Dire alla

Peripatetica

Che quella cosa

Si chiama

PRESA

Che se La

Tocchi

In quanto Lenta

Si Spegne

E vorresti

Crucifige! Crucifige!

La signora

A testa di sotto

Mentre con un

Machete le tagli

La gola Orecchio

Ad Orecchio

E poi

Tak!

Ora di Pranzo

DI NUOVO

E altri soldi

E Altro cibo

E

Poi

L’Inferno dietro

L’Angolo:

Lo stomaco

Oramai Saturo

Ti lascia

Così

P.C.

Bagno

p.C.

Toilette

P.c.

Turca

p.c.

Cesso

P.c.

Water close

E poi

Vi è solo

Il Dolore

E immaginate

Che bello

Farsi

45 Km

Con il rischio

Di Colorare di

Marrone

La Macchina Della

Ditta

Stringendo bene

I Denti

E non solo

Lasci la macchina

Prendi lo scooter

Arrivi al BAR

Per prelevare un pacco

Che è Grande come tua

Figlia

QUINDI

Foto-Finish a Casa

Una bella Scossa

E poi

Di Nuovo Fuori

E poi A casa

E La moglie

E La Figlia

E La sorella

E per finire

Un CD Masterizzato

Con Pezzi scaricati

Introvabili

Anzi

Non Trovabili

Facilmente

Per i viaggi a

Venire

Prontamente

Cancellati dalla

Macchina Di Lavoro

Espulso dalla

Macchina in questione

Che

TADAAAAN

Cade per terra

Gira Uno

Gira Due

E al tre

Tua Fiola

Lo prende

e PAM

PAM

PAM

Distrutto

E tu ridi?

Lo sapevo

Ma

Mentre tu Ridi

Io Sento

Lontano

Dietro le tue

Pacate ghignate

Un forte

Strepitio

Di Denti

Che altro non sono

Il Battesimo

Del Fuoco

E Abbraccio

De

LA bestemmia.

Annunci

Informazioni su dilallate

Ella è SEMPRE in agguato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...