Pubblicato il

Lay Down Your Goddamn Arms

La schiena urlante

Il Braccio Formicolante

Il Collo piegato come il Fiero Sicambro

Le Gambe che perdono aderenza

Il silenzio arriva pian piano

Il Pianto si cheta come il gracidare delle rane dopo un temporale estivo

Il sollievo nel posare il lieto peso nel posto preposto

Il girarsi con un Marchiano sorriso sul volto

Il Fedifrago piede che urta una ruota

Una sola

E il silenzio di cotone

Si Sgretola e via

Mentre dai tuoi intestini

Sale impietosa

LA bestemmia.

Annunci

Informazioni su dilallate

Ella è SEMPRE in agguato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...